"Beato cioccolato, che dopo aver percorso il mondo, attraverso il sorriso delle donne, trova la morte nel bacio saporito e fondente delle loro bocche."
Anthelme Brillat-Savarin, Fisiologia del gusto, 1825

lunedì 30 aprile 2012

Crumble di mele



Il crumble di mele è un dolce di origine inglese, composto da una base di mele tagliate a dadini e fatte ammorbidire in padella ricoperte da "briciole" (crumble)croccanti fatte di farina, burro e zucchero. 
Esistono innumerevoli versioni di questa ricetta, con vari tipi di frutta e di copertura crumble.
Il mio crumble di mele è fatto....con la colomba!
Ho utilizzato la fantastica colomba della Flamigni (mai mangiata una colomba così buona!)ed ho accompagnato il tutto con la Camy cream .
Ecco la ricetta:


mezza colomba Flamigni
3 mele
3 cucchiai di zucchero
il succo di mezzo limone
acqua
20 gr di burro Antica Cremeria di Montanari & Gruzza 
uvetta a piacere


Ammollare l'uvetta in acqua calda.
Tagliare a dadini le mele a farle ammorbidire in padella con lo zucchero, il burro e due cucchiai di acqua (una quindicina di minuti)
Aggiungere il succo di limone e l'uvetta scolata.
Ridurre la colomba a pezzi e mescolarla alle mele, amalgamando bene il tutto ( io uso le mani per farlo).
Ungere una pirofila da forno con burro e versarvi il composto.
Far cuocere in forno a 180° fino a che la superficie sarà diventata croccante.
Spolverizzare con zucchero a velo e servire tiepido, accompagnato da gelato alla vaniglia o da crema a piacere.

sabato 28 aprile 2012

Collaborazione con Montanari & Gruzza

Ed eccomi a presentarvi un'altra nuova collaborazione di cui sono molto fiera con un'azienda di Reggio Emilia, la Montanari & Gruzza, che produce burro e Parmigiano Reggiano di alta qualità dal 1950.
Guardate che cosa mi hanno mandato....del fantastico burro biologico,realizzato con la crema di latte raccolta nelle aziende agricole biologiche di Parma e Reggio Emilia e il burro Antica Cremeria in lattina, prodotto con panna freschissima ottenuta dal latte crudo appena munto. 



Alla base della realizzazione di un buon dolce c'è sempre la qualità delle materie prime e questo burro è veramente ottimo!



venerdì 27 aprile 2012

Collaborazione con Molino Chiavazza

Oggi mi è arrivata un'altra sorpresa...le farine Molino Chiavazza, con cui ho appena iniziato a collaborare!
Molino F.lli Chiavazza, azienda sita in provincia di Cuneo, da oltre 50 anni produce farine di grano tenero e sfarinati di vari tipi per uso domestico.
Oltre alle famose farine produce anche preparati per dolci, torte, creme e budini.
L'azienda è inoltre certificata per il confezionamento di farine biologiche con il CCPB di Bologna.
Non vedo l'ora di usarle, anche se conoscevo già questa azienda, non avevo ancora provato alcuni dei prodotti che mi hanno mandato!






Torta rustica con mele, caprino e uvetta



Torta veloce da realizzare, con la pasta brisée, le mele, il succo d'arancia, l'uvetta e il caprino...una vera delizia!
Ecco la ricetta:


Ingredienti:
1 disco di pasta brisée fresca già stesa (230 gr circa)
2 cucchiai di burro (per la teglia)
3 mele Renette
5 cucchiai di zucchero
50 gr di uvetta
il succo di 1 arancia
il succo di 1 limone
1 bicchierino di brandy
1 pizzico di cannella in polvere
2 caprini freschi
20 gr di burro


Mettere l'uvetta a bagno in una ciotolina con acqua molto calda, scolatela con un colino e mettetela in una ciotolina.
Unite il succo dell'arancia filtrato alle uvette insieme al brandy e lasciate riposare.
Togliete la pasta brisèe dalla confezione e lasciatela riposare qualche minuto a temperatura ambiente, poi srotolatela.
Fate sciolgliere il burro (i due cucchiai e i 20 grammi)in un pentolino e spennellatene la metà su una tortiera antiaderente (22 cm diametro).
Capovolgete il disco di pasta sulla teglia e fatela aderire bene al fondo e alle pareti della tortiera, lasciandola fuoriuscire dai bordi.
Bucherellate il fondo con uno stecchino e mettete in frigo a raffreddare.
Sbucciare le mele, tagliatele a pezzettoni grandi , metterle in una ciotola spolverizzando con 2 cucchiai di zucchero, la cannella e il succo di limone e mescolate bene.
Scolare l'uvetta e tamponatela con carta da cucina raccogliendo il succo dell'ammollo che andrete ad unire alle mele.
Riscaldare il forno a 180°.
Riducete i caprini a tocchetti.
Inclinate la ciotola con le mele ed eliminatene il succo, unite l'uvetta e lo zucchero rimasto ( lasciatene da parte un po'), mescolando bene.
Versate il composto nella teglia foderata di pasta brisée, ripiegando sulle mele la pasta che esce dall'orlo della teglia e spolverizzate con lo zucchero rimasto.
Spennellate pasta e mele con il burro fuso rimasto e appoggiate i pezzi di caprino sulle mele.
Infornate e cuocete per 20 minuti.
Alzate la temperatura a 200° e cuocete fino a che la pasta dell'orlo diventa dorata (circa 10 minuti, controllate che anche il fondo del dolce sia dorato)
Sfornate il dolce e fatelo raffreddare, poi spolverizzate con abbondante zucchero a velo.

giovedì 26 aprile 2012

Collaborazione con Flamigni

Ed oggi inauguro la mia collaborazione con Flamigni, un'azienda di Forlì che dal 1930 produce ancora in modo artigianale nei suoi laboratori di pasticceria colombe, panettoni, cioccolato e i famosi torroni la cui ricetta è rimasta invariata negli anni.
Questa è la splendida colomba all'arancia candita che ho ricevuto, lievitata naturalmente grazie all'uso del lievito madre! Gli ingredienti sono di ottima qualità e non ci sono conservanti nè aromi artificiali.
Devo dire che è stata una piacevolissima sorpresa, la confezione è bellissima, colorata e molto raffinata e la colomba è deliziosa!



Ecco il loro famoso torrone:



  

mercoledì 25 aprile 2012

Meringata Pavlova con salsa ai frutti di bosco e crema chantilly



Il nome originale di questo dolce è "Pavlova", ha origini australiane ed è una delle cose più buone che abbia mai assaggiato in vita mia.
Ho provato a farlo ieri sera, per curiosità, sicura che l'esperimento sarebbe stato un fiasco (non vado molto daccordo con le meringhe!). 
Che devo dire....è venuta perfetta! Ho azzeccato la ricetta giusta: navigando sul web sono incappata nella video ricetta della sapiente Anna Moroni a "La prova del cuoco" che preparava questo dolce paradisiaco.
La Pavlova originale va "farcita" con panna montata e lamponi; io ho preferito la crema chantilly e un salsina ai frutti di bosco, ma si può usare anche il cioccolato fuso o frutta a piacere!
Ecco come l'ho preparata:


Per la meringa:
4 albumi
225 gr di zucchero semolato
1 cucchiaio di maizena
1 cucchiaino di aceto di vino bianco ( serve per togliere il sapore di uovo)


per la salsa:
250 gr frutti di bosco (io ho usato quelli surgelati)
2 o 3 cucchiai di zucchero
acqua


per la crema chantilly:
1/2 litro di latte
4 tuorli
100 gr di zucchero
1/2 stecca di vaniglia
50 gr di maizena
250 ml di panna fresca
zucchero a velo


Io la meringa l'ho preparata il giorno prima di consumarla, perchè è meglio farla seccare in forno tutta la notte.
Montare con le fruste elettriche gli albumi con lo zucchero semolato (versare lo zucchero un po' per volta)fino a che il composto diventa lucido, sodo e "fermo" (la prova del nove per verificare se è montato bene consiste nel capovolgere il contenitore....se il composto rimane fermo è montato bene!) Aggiungere l'aceto e la maizena e mescolare con le fruste per amalgamare bene il composto.
Adagiate un foglio di carta da forno sulla placca da forno e con l'aiuto di un cucchiaio versate il composto sulla placca cercando di formare un cerchio con un avvallamento all'interno.




Cercate di alzare i bordi della Pavlova aggiungendo composto lungo tutto il perimetro del cerchio che avete formato.
Cuocete in forno già caldo a 120° per un'ora e un quarto ( il dolce deve diventare color nocciola chiaro e l'esterno deve essere croccante).
Spegnete il forno e lasciate la Pavlova all'interno a raffreddare, a forno chiuso ( io l'ho lasciata un'intera notte).
Preparate la salsa ai frutti di bosco cuocendo in un pentolino con un po' di acqua e lo zucchero i frutti di bosco fino a quando non si sono ammorbiditi ( circa un quarto d'ora) e fate raffreddare.
Per la crema chantilly: preparate la crema pasticcera (vedi ricetta )e fatela raffreddare.
Montate la panna con lo zucchero a velo (se non è zuccherata)e incorporatela alla crema con una spatola,mescolado delicatamente dal basso verso l'alto.
Ora potete farcire la meringa: mettete la crema all'interno del "cratere" e tutt'intorno, sui bordi. Versate la salsa ai frutti di bosco all'interno della meringa, sopra lo strato di crema.
Conservare in frigo.


Piccoli segreti per la riuscita della meringa:
- gli albumi devo assere a temperatura ambiente
- montate gli albumi in un contenitore metallico o di vetro, no alla plastica
- gli attrezzi e il contenitore devono essere perfettamente puliti
- non devono esserci tracce di tuorlo o guscio negli albumi 


Con questo dolce partecipo al contest "Il dolce della vita" :



martedì 24 aprile 2012

Torta Pan di Stelle

torta pan di stelle


Questo dolce è di una semplicità disarmante, potete farlo con i vostri bimbi, ma è di una bontà indescrivibile!
Ringrazio le mie amiche di Dolci Folly, una fantastica pagina facebook piena di ricette e consigli per chi ama come me cucinare dolci, che mi hanno permesso di pubblicare la loro ricetta e la foto di questo dolce.
Ecco la ricetta:


Ingredienti per uno stampo x mousse di cm 15 ( oppure potete usate una pirofila o qualsiasi altro contenitore con i bordi alti):

Pan di stelle circa un pacco da 350g
200g di nutella
250g di panna fresca zuccherata
200g di latte zuccherato

Mettete lo stampo x mousse su un piatto .
Inzuppare i biscotti nel latte zuccherato e leggermente intiepidito, e formare la base del dolce all’interno dello stampo, riempiendo tutti gli spazi,
Scaldate la nutella in un tegamino con due cucchiai di panna liquida. Fate solo ammorbidire il tutto e spegnete.
Montate la panna in modo da averla bella compatta.
Ora versate un cucchiaio o due di nutella sullo strato dei biscotti, livellate e mettete la panna montata, poi fate un altro strato di biscotti, di nuovo la nutella e la panna, così finchè non finite gli ingredienti.
Mettete in frigo per 2-3 ore, toglietela dallo stampo e decoratela a piacere.



Ricette e foto di Dolci Folly 

lunedì 23 aprile 2012

Sbriciolata alla crema pasticcera

sbriciolata alla crema pasticcera


Ho sperimentato ieri questo dolce delizioso, croccante, molto versatile perchè si può farcire in mille modi: con la crema, la nutella, le mele, la marmellata, la ricotta.
La pasta è molto simile alla pasta frolla, ma più croccante e come dice il nome stesso "sbriciolata".
Per questo dolce ho usato la farina per dolci e sfoglie dei Molini Rosignoli, che trovo ottima, in quanto priva di additivi e facilmente lavorabile.


Ingredienti:
300 gr di farina per dolci e sfoglie Molini Rosignoli
125 gr di zucchero
scorza grattuggiata di un limone biologico
75 gr di burro
1 uovo
1 bustina di lievito
1 pizzico di sale
gocce di cioccolato
per la crema:
mezzo litro di latte
100 gr di zucchero
4 tuorli
1/2 stecca di vaniglia
50 gr di fecola o maizena


Preparare la crema pasticcera (vedi ricetta ) e conservare in frigo.
Versare nel mixer ( o in una terrina) la farina, lo zucchero, la scorza di limone, il burro ammorbidito tagliato a tocchetti, l'uovo, il lievito e un pizzico di sale. Amalgamare bene il tutto fino ad ottenere un composto sabbioso e granuloso.
Imburrare una teglia ( 26cm di diametro)o foderare con carta forno e distribuire uniformemente metà del composto sbricioloso sul fondo della teglia per formare la base, senza schiacciare.
Distribuire sulla base la crema pasticcera livellandola bene e le gocce di cioccolato.
Ricoprire con il composto sabbioso rimasto (senza schiacciare) e cuocere in forno già caldo a 200° per 35-40 minuti.
La torta, a cottura ultimata risulterà croccante e dorata!
Far raffreddare e spolverare con zucchero a velo.  

domenica 22 aprile 2012

Tortine al cocco e mandorle con cuor di ciliegia



Con questa ricetta inauguro la mia collaborazione con i Molini Rosignoli, un'azienda di Mantova che dal 1928 produce delle ottime farine di grano tenero sane e naturali, senza additivi o integratori, sia per uso domestico che professionale.
Li ringrazio per avermi dato l'opportunità di provare i loro ottimi prodotti. 
In particolare ho provato per questa ricetta la farina per dolci e sfoglie, che ho trovato molto soffice, facilmente lavorabile e amalgamabile con gli altri ingredienti e soprattutto poco "grumosa".


Eccovi la ricetta di queste deliziose tortine:


Ingredienti per 8 persone ( una ventina di tortine)
100 gr di farina per dolci e sfoglie Molini Rosignoli
60 gr di farina di cocco
100 gr di mandorle tritate finemente
320 gr di zucchero a velo
8 albumi
300 gr di burro
un pizzico di sale
marmellata alle ciliegie biologica Rigoni di Asiago


Fate sciogliere il burro e lasciatelo raffreddare.
In una terrina mescolate lo zucchero a velo con la farina, le mandorle, il cocco e un pizzico di sale.
Unite il burro e gli albumi montati per pochissimo ( non a neve) e mescolate bene.
Versate il composto nei pirottini per cupcake, riempiteli per meta con il composto, aggiungete 1 cucchiaio di marmellata e coprite con altro composto ( i pirottini non devono essere pieni fino all'orlo, altrimenti con la cottura fuoriesce tutto!).




Far cuocere a 180° per 25 minuti (fate sempre la prova stecchino.
Fate raffreddare e spolverizzate con zucchero a velo.
Io li ho serviti accompagnati da crema pasticcera...una bontà!



sabato 21 aprile 2012

Fiori in pasta di zucchero

Ecco il risultato di 4 ore trascorse a Milano al corso di Maria Cristina Hellmann, che ci ha insegnato a realizzare il mughetto, la rosa e il garofano con la gum paste ( pasta di zucchero addizionata con la gomma adragante).
Devo dire che sono molto soddisfatta del mio lavoro!






venerdì 20 aprile 2012

Tortine paradiso



Questa deliziosa ricettina ( e anche la foto!) viene da una delle pagine facebook che di solito seguo: Le delizie di Terry, che ringrazio per avermi permesso di pubblicarla!
Si tratta della riproduzione casalinga delle tortine Kinder Paradiso, che mia figlia tanto ama....non potevo non averne la ricetta.
Ecco come farle:


Ingredienti:


per la pasta biscotto:
70 gr. di farina 00
30 gr. di fecola di patate 
100 gr. di zucchero a velo 
3 uova 
1 cucchiaino di lievito per dolci
una bustina di vanillina
un pizzico di sale
zucchero a velo q.b. per spolverizzare
per la farcitura:
300 ml. di panna per dolci zuccherata
1 cucchiaio di miele 



Montare a neve gli albumi con un pizzico di sale.
In un altro contenitore lavorare i tuorli con lo zucchero a velo, la vanillina e il lievito.
Aggiungere la farina e la fecola, amalgamare insieme i due composti mescolando dal basso verso l’alto.
Ricoprire la teglia del forno(28X40) con carta da forno e versare il composto formando uno strato uniforme. Infornare a 180° per 10 minuti. Capovolgere la pasta biscotto su carta da forno cosparsa con zucchero a velo. Togliere la carta da forno della cottura bagnandola con un pò d’acqua.
Far raffreddare la pasta biscotto , quindi tagliarla a metà. Montare la panna con il miele e farcire una sola parte di pasta biscotto e sovrapporre l'altra metà, facendo aderire bene. Mettere in frigo per 40/50 minuti. Tagliare le tortine e spolverizzare con zucchero a velo.

Ricetta e foto di Le delizie di Terry

Ciambella bicolore alla nutella

ciambella bicolore alla nutella


Un' altra mia passione, oltre al cioccolato bianco, è la Nutella..e non poteva mancare nel mio blog il mitico cimbellone bicolore con la nutella! Ottimo per la colazione e la merenda dei bimbi ( e di noi adulti!)
Ecco la ricetta:


Ingredienti:
400 gr di farina
6 uova
400 gr di zucchero
1 bicchiere di latte
2 bustine di lievito pan degli angeli
1 bicchiere di olio
2 bustine di vanillina
a piacere di nutella



In una terrina lavorare le uova con lo zucchero e aggiungere la farina e il lievito setacciati.
Aggiungere al composto il latte, la vanillina e l'olio e amalgamare bene il tutto.
Versare circa 3/4 del composto ottenuto in una teglia da ciambella ( con il buco in mezzo) alta del diametro di 25 cm imburrata e infarinata.
Versare la nutella ( per la quantità regolatevi voi a piacere!) ammorbidita a bagnomaria nel composto restante e mescolare bene fino a quando il colore non diventa omogeneo.
Versare il composto alla nutella tutto intorno al buco della teglia, sopra al composto chiaro.
Potete anche fare il contrario: versare in 3/4 del composto chiaro la nutella, versarlo nello stampo e ricoprire con il composto chiaro!
Cuocere a 170° per 45 minuti circa ( fate sempre la prova stecchino).
Spolverizzate la ciambella, dopo averla fatta raffreddare, con zucchero a velo e guarnite con qualche ciuffetto di Nutella.


giovedì 19 aprile 2012

Soufflé al cioccolato bianco



Questo è un dolce delicatissimo, leggero e goloso....
Si può realizzare anche con il cioccolato al latte o fondente.


Ingredienti:
300 ml di latte
100 gr di glassa bianca (si fa mescolando 200 gr di zucchero a velo, 1 albume e quanlche goccia di succo di limone)
100 gr di cioccolato bianco grattuggiato
60 gr di zucchero
25 gr di burro
4 uova
1 cucchiaio di fecola
cacao per spolverizzare


Preriscaldare il forno a 80°.
Versare il latte in un pentolino, tenendone da parte 3 o 4 cucchiai, portare a ebollizione e aggiungere il burro e la glassa; spegnere il fuoco.
In una ciotola sbattere poco i tuorli, unire la fecola sciolta nel latte che abbiamo messo da parte e 50 gr di zucchero e mescolare con una frusta versando a filo il latte bollente con il burro e la glassa.
Montare gli albumi con un pizzico di sale e aggiungerne un terzo al composto di latte e tuorli. Il restante mescolarlo delicatamente dall'alto verso il basso insieme al cioccolato tritato e unirlo al composto precedente.
Imburrare uno stampo da soufflé ( circa 850 ml)e cospargerlo con lo zucchero avanzato.
Riempire lo stampo con il composto e cuocere per 45 minuti a 180°, fino a che il soufflé aumenta di volume ( non aprire mai il forno durante la cottura altrimenti si sgonfia!).
Spolverizzare con cacao in polvere e servire immediatamente.

Salame al cioccolato bianco di Alessandro Borghese

salame al cioccolato bianco




Visto che amo molto il cioccolato bianco, vi propongo una versione del classico salame al cioccolato, in bianco!


Ricetta di Alessandro Borghese da "Cucina con Ale"
Ingredienti: 
250 g di biscotti secchi
200 g di cioccolato bianco
2 uova
50 g di burro
200 g di zucchero
40 g di mandorle sgusciate
40 g di pistacchi sgusciati
40 g di albicocche secche
40 g di prugne secche

Tagliare il cioccolato bianco a dadini e metterlo a sciogliere a bagnomaria insieme al burro.
Tritare la frutta secca e sbriciolare i biscotti. Lavorare a crema le uova con lo zucchero.
Unire i biscotti alla frutta secca e le uova lavorate con lo zucchero, il cioccolato bianco fuso e amalgamare.
Distribuire il composto su un rettangolo di carta da forno, arrotolare dandogli la forma di una grande caramella e metterla in frigo per almeno 12 ore.
Una volta freddo, eliminare la carta, affettare ed impiattare.



Immagine tratta da: http://it.paperblog.com

Torta morbida al caffè con salsa moka

torta al caffè


Ho preparato questa torta ieri, presa da una voglia irrefrenabile di un dolce al caffè.
Non vi posso spiegare l'aroma che sprigionava la torta in cottura nel forno, delizioso!
L'ho arricchita con una cremina al caffè buonissima.
Ecco la ricetta:


Ingredienti:
200 gr di farina
50 gr di mazena o fecola
250 gr di zucchero
3 uova
160 gr di caffè ristretto
120 gr di burro fuso
1 bustina di lievito
50 gr di cioccolato al latte o bianco a pezzettini piccoli
per la crema:
150 gr di philadelphia
6 cucchiai di latte condensato ( se non lo si trova zuccherare con 80 gr zucchero a velo vanigliato)
un cucchiaino di caffè solubile 
un cucchiaino di brandy


Sbattere con una frusta le uova con lo zucchero.
Unire la farina, la maizena e il lievito setacciati,il caffè, il burro fuso e i pezzetti di cioccolato.
Versare il composto in una teglia imburrata (da 24cm) e cuocere a 180° per circa 40 minuti.
Nel frattempo preparare la crema al caffè: mescolare il philadelphia con il latte condensato (o zucchero a velo), aggiungere il caffè solubile e il brandy e amalgamare bene il tutto.
Farcire la torta con la cremina al caffè dopo averla spolverata con zucchero a velo.
la torta che vedete nella foto è stata cotta in una tortiera da 18 cm di diametro con le dosi dimezzate.

mercoledì 18 aprile 2012

Muffins cocco e nutella con crema delizia



Muffins golosissimi...basta parlare di nutella e già io mi lecco i baffi! Io li ho accompagnati con una cremina al cocco che li renderà irresistibili!


Ingredienti:
100 gr di nutella 
150 ml di latte
100 gr di farina 00
100 gr di cocco grattuggiato

2 cucchiaini di lievito per dolci
100 gr di zucchero a velo
100 gr di burro morbido
1 uovo
per la crema:
100 g di cocco grattugiato
30 gr di amido
100 gr di zucchero semolato
50g di zucchero a velo
4 tuorli (uova medie)
500 g di latte

In un pentolino scaldare il latte e aggiungere la nutella, in modo che si sciolga completamente.

In una terrina mescolare la farina, il cocco e il lievito.
In un' altra più capiente sbattere il burro ammorbidito con lo zucchero a velo e l'uovo fino a che il composto diventi schiumoso.
Unire il latte al composto di uova, mescolare con una spatola e poi incorporare bene le farine.
Versare il composto nei pirottini da muffin e cuocere in forno preriscaldato a 160° per 25 minuti circa.
Preparare la crema: in un pentolino far scaldare ( quasi bollire) il latte con il cocco. Nel frattempo lavorare con le fruste i tuorli con lo zucchero e aggiungere l'amido lavorando fino ad ottenere una cremina omogenea. Aggiungere il latte bollente e rimettere sul fuoco (basso), mescolando fino a quando non si addensa la crema.
Servire i muffin accompagnati dalla cremina o farcirli con una siringa da pasticcere.

martedì 17 aprile 2012

Biscotti ripieni



Ho realizzato questi biscotti per la merenda di mia figlia Beatrice, che ha apprezzato molto! Sono fatti di semplice pasta frolla e posso essere "farciti" con ciò che più si preferisce: io ho usato per alcuni la nutella ( buonissima, ma una volta raffreddato il biscotto il ripieno si indurisce molto, meglio una ganache al cioccolato) e per altri la marmellata di albicocche (favolosi!).
Ecco come li ho preparati:


Per la frolla:
3 tuorli
300 gr di farina 00
150 gr di burro freddo
120 gr di zucchero a velo
un pizzico di sale

Per il ripieno:
nutella, marmellata, creme varie, ganache a piacere


Nel mixer miscelate zucchero e farina, aggiungete i tuorli e il burro freddo tagliato a dadini ( maneggiatelo il meno possibile, deve essere freddo), una volta che il composto risulta sabbioso ( va lavorato poco, un minuto)metterlo su un piano di lavoro e impastate molto velocemente con le mani, fino a formare un panetto, che va avvolto in pellicola trasparente e messo in frigo per mezzo'ora.
Stendete la frolla, ricavate dei dischi di pasta con un bicchiere o un coppapasta. Versate su un disco la farcitura ( non troppa altrimenti non si chiude) e ricoprite con un altro disco di frolla chiudendo bene ( aiutatevi con un po' di bianco dell'uovo spennellato sui bordi).
Infornate i biscotti a 180° per circa 10 minuti.
Fare raffeddare e spolverate con abbondante zucchero a velo.

lunedì 16 aprile 2012

Key lime pie



Delizioso dolce americano tipico della Florida che prevede una farcitura a base di latte condensato,succo di lime e uova in un guscio di biscotto ( tipo quello della cheesecake), completato poi da una golosa meringa.
Ecco la ricetta:


Ingredienti:


300 gr di digestive
80 gr di burro
1 cucchiaio di miele
Per la Crema: 
120 ml di succo di lime 
400 gr di latte condensato  zuccherato

scorza di 1 lime 
4 tuorli
Per la Meringa: 
4 albumi 
50 gr di zucchero a velo


Preriscaldare il forno a 220°.
Preparare la base di biscotto: tritare finemente i biscotti e mescolarli con il burro e il miele.
Stendere l'impasto in una teglia antiaderente da 23 cm, bucherellare il fondo e far cuocere in bianco per 15 minuti e fate raffreddare.
Abbassare la temperatura del forno a 160°.
Sbattere i tuorli, il latte condensato, la scorza e il succo di lime, amalgamare bene tutto e versare nella base di biscotto. Infornate per 35 minuti e lasciate poi raffreddare.
Aumentare la temperatura a 175°.
Preparare la meringa: sbattere gli albumi con lo zucchero con uno sbattitore elettrico, aggiungendo lo zucchero 1 cucchiaio alla volta fino a quando il composto non è soffice. Coprite la torta con la meringa preparata e infornate per 12/15 minuti, fino a che le punte non sono dorate.
Fate raffreddare e poi poi mettete in frigo per almeno 2 ora prima di servire.
La torta può essere conservata per 3 giorni al massimo in frigo.


Foto di Mark Averette

Torta Paradiso


Ho trovato questa ricetta dietro le bustine di lievito vanigliato Bertolini e devo dire che è veramente ottima.
La torta Paradiso è molto simile alla torta Margherita,fragrante, morbida e ideale da farcire e da aromatizzare come si vuole ( al limone, all'arancia, con gocce di cioccolato, con marmellata, crema pasticcera o ganaches varie.E' la base che uso di più per le mie torte decorate perchè viene bella alta! Per la torta in foto ho usato una teglia di diametro 26.
Ecco la ricetta:

Ingredienti ( teglia da 26/28cm)
300 gr di zucchero
150 gr di farina
150 gr di fecola
7 cucchiai di latte ( 75 ml)
7 cucchiai di olio di riso o di semi ( 75 ml)
4 uova
scorza di 1 limone biologico
1 bustina di lievito
aromi e farcitura a piacere

Sbattere i tuorli con 2/3 dello zucchero più 4 cucchiai di acqua bollente.Aggiungere la scorza del limone, la farina, la fecola, il lievito,il latte e l'olio mescolando energicamente.
Unire le chiare montate a neve ferma con lo zucchero rimasto.
Cuocere in forno a 180° per 35/45 minuti nella paste più bassa del forno (prima di sfornare fate la prova stecchino).
Io prima di infornarla ci ho fatto letteralmente cadere sopra dei goccioloni di nutella ammorbidita!

sabato 14 aprile 2012

Torta di pane e cioccolato


torta di pane e cioccolato

Questo dolce mi ricorda la mia infanzia, la mamma, la mia nonna...E' il classico dolce da riciclo perchè si fa con il pane raffermo ( che di solito finisce nell'immondizia), il cioccolato, l'uvetta e i pinoli.
L'ha preparato oggi mia suocera e vi propongo la ricetta:

Ingredienti:
- 300 gr di pane raffermo
- 1 litro di latte
- 80 gr. di zucchero
- 2 uova
- 50 gr. di cacao
- 50 gr. di cioccolato fondente
- 50 gr. di burro
- 100 gr. di uvetta
- 150 gr. di biscotti secchi a pezzettini
- 50 gr. di pinoli
- una bustina di vanillina
- pangrattato qb


Ammollate il pane a pezzetti nel latte precedentemente fatto bollire con la bustina di vanillina e lasciatelo così finchè il latte non si è intiepidito.
Trasferite il composto nel mixer e lavorate finchè otterrete un impasto morbido e omogeneo.
Nel frattempo lavate e asciugate l'uvetta e schiacciate i biscotti secchi aiutandovi con un batticarne, fino a ridurli in briciole.
Tritate finemente in un mixer i 50 gr. di cioccolato fondente.
Aggiungete all’impasto morbido di pane e latte ottenuto in precedenza i biscotti sbriciolati, lo zucchero, il cacao, il cioccolato fondente tritato, e 50 gr. di burro sciolto e amalgamate bene il tutto.
Aggiungete le uova, l'uvetta, i pinoli e mescolate molto bene.
Imburrate una tortiera ( 24/26 cm di diametro) e cospargete con pangrattato, quindi versatevi il composto e cuocete a 180° per 50 minuti circa.


Mousse al cioccolato al latte senza uova



Visto che mio marito ama le mousse ma odia il cioccolato fondente ho scovato un' ottima ricettina per preparare una deliziosa mousse con il cioccolato al latte, che peraltro anche i bimbi preferiscono.
Altra cosa positiva di questa ricetta è che non ci sono le uova, molto pericolose nelle preparazioni che non vanno cotte, perchè possono contenere il batterio della salmonella, che può provocare gravi danni alla salute dei bambini.
Eccovi la ricetta:


Ingredienti per circa 4 persone:
220 gr di cioccolato al latte
5 gr di gelatina
250 gr di panna fresca
180 gr di latte



Tritare il cioccolato, mettere in ammollo la gelatina nell'acqua fredda. Scaldare il latte e quando è caldo aggiungere la gelatina. Versare il tutto sul cioccolato tritato e mescolare con una frusta. Far raffreddare un'oretta e aggiungere la panna montata. Far riposare in frigo per almeno 2 o 3 ore.
Se volete potete preparare due mousse, una con il cioccolato al latte e una con il cioccolato bianco e alternarle nelle coppette, il risultato sarà fantastico!


Ricetta tratta da http://silviscakes.blogspot.it/
Immagine di www.thestonesoup.com

venerdì 13 aprile 2012

Crème Caramel


Dolce al cucchiaio di origine francese, molto semplice da realizzare,ma con qualche accortezza!
Ho trovato una ricetta molto valida per preparare questo dolce su http://diariodicucina.myblog.it e ve la ripropongo:


Ingredienti: per 8 stampini monoporzione contenenti due mestolini di crema
400 g di latte intero
100 g di panna fresca
160 g di tuorli
90 g di albumi
130 g di zucchero bianco semolato
1/2 bacca di vaniglia
8 cucchiaini scarsi di rum



Preparazione:
Mettere in una terrina i tuorli e gli albumi, la polpa della vaniglia, lo zucchero e il rum e mescolare il tutto a mano molto lentamente con una frusta (senza montare né far schiumare).
Nel frattempo scaldare la panna con il latte e il baccello vuoto della vaniglia. Quando il latte si è scaldato aggiungerlo alle uova e mescolare molto lentamente.
Preparare il caramello (
basta mettere sul fornello un pentolino non antiaderente e farlo scaldare bene, aggiungere 3 o 4 cucchiai di zucchero bianco e farlo liquefare e dorare, quindi mescolare e aggiungere altro zucchero bianco, mescolare e aspettare che si trasformi in caramello... continuare così fino ad ottenere tutto il caramello che serve per ricoprire la base degli stampini. Usarlo subito perché si fredda in breve tempo e diventa durissimo)e versarlo sul fondo degli stampini; versarci sopra due mestolini della miscela preparata (filtrandola con un colino altrimenti si formano delle bollicine).
Mettere della carta da cucina sul fondo di una teglia dai bordi alti, aggiungere un dito di acqua fredda e appoggiare gli stampini (il Crème Caramel deve cuocere a bagno maria. La carta serve per non far bollire l'acqua).
Inforanre a forno già caldo a 140° C statico per 45 minuti.
Si lascia raffreddare e poi si mette in frigo per almeno 12 ore prima di servire.

Per sformarlo: si bagna una lama liscia nell'acqua e si passa tutto intorno allo stampino, poi si capovolge.

Decorare con la salsa al caramello ( preparare il caramello e intanto si mette a scaldare un po' di latte. Quando il caramello è pronto si decuoce il caramello versandoci sopra il latte caldo, si mantiene sul fuoco e si continua a mescolare fino a quando non si formerà una salsina che non si rapprenderà raffeddandosi).


Ricetta di   http://diariodicucina.myblog.it

Immagine di Lastras Javier